giovedì 16 febbraio 2017

Castiglion Fibocchi. Caduti nelle Guerre Mondiali

Ubicazione della lapide
Comune di  Castiglion Fibocchi (Arezzo)
Via Vecchia Aretina (nei pressi del Cimitero)
Nota: Il cippo marmoreo commemorativo ai Caduti nelle Guerre Mondiali 1915-198 e 1940-1945)



A PERENNE MEMORIA
DEI GLORIOSI CADUTI DELLE GUERRE 1915-18 E 1940-45
1915-18
BALDI GIUSEPPE
BELARDINI ABRAMO
BERNESCHI LUIGI
BORRI ANGELO
BRUSCHI PIETRO
BRUSCHI LODOVICO
CAMPRIANI SANTI
CAMPRIANI ATTILIO
CAMPRIANI GIOVANNI
GALANTINI ARTIDORO
GIORNI ANGELO
GUALDANI GIUSEPPE
INNOCENTI DONATO
LANCINI ANTONIO
LUMACHI GLORIANO 
MARINUCCI AUGUSTO
NATALI PIETRO
BINDI EZIO
LEONZI GIUSEPPE
NIBI PIETRO
NOCENTINI LUIGI
OCCHINI STEFANO
PANICUCCI TORQUATO
PAOLETTI SETTIMIO
PERUZZI FRANCESCO
RENTINI ZULIMO
SACCHETTI GIUSEPPE
TECI EUGENIO
TECI GIOVANNI
1940-45
GIANGERI GOFFREDO
BOSI ALBERTO
FARSETTI ANTONIO
VIOLENTI GIOVANNI
ULIVACCI ANGELO
BINDI PRIMO
LACHINI LUIGI
LOCINI ABRAMO





PER SAPERE DI PIU'




_____________________________________________________________________

L'epigrafe (dal greco antico ἐπιγραφή, epigraphè, "scritto sopra") o iscrizione è un testo esposto pubblicamente su un supporto di materiale non deperibile (principalmente marmo o pietra, più raramente metallo). L'intento del testo è solitamente quello di tramandare la memoria di un evento storico, di un personaggio o di un atto; le parole possono essere incise, oppure dipinte o eseguite a mosaico; l'epigrafe si può trovare sia in un luogo chiuso (chiesa, cappella, palazzo) sia all'aperto (piazza, via, cimitero), oppure può essere apposta su un oggetto. Generalmente le iscrizioni sono realizzate in lettere maiuscole. A caratterizzarle però non è solo lo stile della scrittura ma anche l'adozione di particolari registri linguistici, improntati generalmente a concisione e solennità, in funzione del contenuto, del contesto e dello scopo comunicativo. (Da Wikipedia)

Nessun commento:

Posta un commento